Da “Queer as Folk” a “Cinquanta sfumature di grigio”, sempre nudo sarà

18

Charlie Hunnamdi Ghita Gradita

Lui è nientepopodimenoche il trombabilissimo minorenne di Queer As Folk che passava da un letto all’altro con la stessa disinvoltura con cui Berlusconi passa da una balla all’altra.

Ora è cresciuto e dopo essersi denudato per Queer As Folk farà lo stesso per il film “Cinquanta Sfumature di Grigio”, film che ha già cambiato alcuni protagonisti ed almeno un paio di registi; quanto basta per considerarlo prima dell’uscita, ancora più vuoto del libro da cui è tratto. Che sarebbe già un record.

Il suo nome è Charlie Hunnam, magari a qualcuno interessa anche.

 

 

 

[useful_banner_manager banners=5 count=1]

 

©gaiaitalia.com 2013
tutti i diritti riservati
riproduzione vietata

 

 

 

 

 

 

 

 

[useful_banner_manager banners=1 count=1]