Home / FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA 2014

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA 2014

Festival Internazionale del Film di Roma 2014. I film premiati: niente Marcaurelio, vota il pubblico!

di Alessandro Paesano  twitter@Ale_Paesano Vi ricordate quando il festival del film di Roma era una festa pensata per il grande pubblico? Bene, Muller quest’anno deve essersene nostalgicamente ricordato decidendo (populisticamente) che fosse il pubblico ad assegnare i i premi di tutte le sezioni della Selezione Ufficiale (Cinema D’Oggi, Gala, Mondo Genere, Prospettive Italia), attraverso un voto dato tramite la App, ...

Leggi Articolo »

Festival del Film di Roma: tre film italiani

di Alessandro Paesano  twitter@Ale_Paesano Negli ultimi due giorni di Festival, mentre già si sanno i premi di questa IX edizione, sono stati proiettati tre film italiani diversissimi per risultati ottenuti e caratura delle storie raccontate ma che dimostrano che il cinema italiano per fortuna non è solo quell’ asfittico vuoto pneumatico di provenienza televisiva come Soap Opera che pure qualche ...

Leggi Articolo »

Festival del Film di Roma: ultimi giorni senza grandi sorprese

di Alessandro Paesano  twitter@Ale_Paesano The Road Within, (Usa, 2014) di Gren Wells è il remake del tedesco Vincent will Meer (Germania, 2010) di Ralf Huettner. Una commedia ben scritta e meglio recitata (nel cast Robert Sheehan –  bellissimo ­- e Kira Sedgwick) che vede tre pazienti adolescenti di una clinica privata per malattie mentali scappare per accompagnare il nuovo arrivato ...

Leggi Articolo »

Festival di Roma, “La prochaine fois je viserai le cœur” basta con le “sfumature” omofobe

di Alessandro Paesano  Twitter@Ale-Paesano Bisogna sempre diffidare dei film che avvertono che i fatti raccontati sono davvero accaduti. Si tratta di un bieco espediente narrativo per forzare il pubblico a credere vere delle ricostruzioni e interpretazioni di chi il film lo ha scritto e lo ha diretto poco importa quanto documentato, magari su libri pubblicati sull’accaduto. Perché se anche i ...

Leggi Articolo »

Festival del Film di Roma, “Love, Rosie”: non ne avevamo bisogno

di Alessandro Paesano  Twitter@Ale-Paesano Film che non dovrebbe entrare nella selezione di un festival, tantomeno nella sezione Gala, perché è una commedia già vista, mainstream, risaputa, conservatrice e banale, Love, Rosie (t.l con amore, Rosie) (Gran Bretagna\Germania, 2014) di Christian Ditter, tratto dal romanzo omonimo di Cecelia Ahern del 2004 , ci annoia con una storia prevedibilissma, da manuale dei ...

Leggi Articolo »

Festival del film di Roma, “Ghadi” o della retorica antiabortista

di Alessandro Paesano  Twitter@Ale-Paesano Commedia di grana grossa Gadhi (Libano, Qatar, 2014) di Amin Dora racconta in maniera stereotipata e classista di un bambino down che viene spacciato dal padre come Angelo per impedire al vicinato di ostracizzarlo e costringerlo a rinchiudere in un istituto. Nel racconto vengono confermati tutti gli stereotipi possibili da quelli sessisti sulle donne pettegole e ...

Leggi Articolo »

Festival del Film di Roma: Vampiri e miracoli

di Alessandro Paesano  twitter@Ale_Paesano Pellicola con un bianco e nero sanguigno, feroce e seducente il cui sguardo erotico non si sottrae a nessun personaggio A Girl Walking Home Alone at Night (Usa, 2014) di Ana Lily Armipour è un film che non si dimentica, unico nel suo genere che pur omaggiando registi e registri ha una sua cifra filmica unica e ...

Leggi Articolo »

Festival del film di Roma: “Tous Les Chats Sont Gris” , famiglia è dove c’è affetto

di Alessandro Paesano  twitter@Ale_Paesano Ormai è chiaro, le sorprese di questa nona edizione del Festival Internazionale del Film di Roma provengono prevalentemente dalla sezione parallela e autonoma Alice nella città che sa regalarci dei film che possono chiamarsi tali, mentre le sezioni ufficiali del festival ci danno pellicole mainstream che con un festival non dovrebbero avere nulla a che fare. ...

Leggi Articolo »

Festival Internazionale del Film di Roma. “Obra” quando l’architettura diventa cinema

di Alessandro Paesano  Twitter@Ale-Paesano Obra (t.l. Opera) (Brasile, 2014) di Gregorio Preziosi da solo ti giustifica un intero festival. L’Opera del titolo è parola di molteplici sensi: opera prima del regista (classe 1983 ha all’attivo una manciata di cortometraggi) l’opera architettonica che è l’argomento del film,  dunque l’opera umana che si cela sempre dietro ogni opera architettonica e, infine, l’opera ...

Leggi Articolo »

Festival Internazionale del Film di Roma, “Song of the sea”: senza sentimenti diventiamo di pietra

di Alessandro Paesano twitter@Ale_Paesano Song of the Sea (t.l. la canzone del mare) (Irlanda, Lussemburgo, Belgio, Francia, Danimarca, 2014) di Tomm Moore, è uno splendido film di animazione che si impone visivamente per il tratto acquarellato molto distante dalle soluzioni grafiche della’animazione  contemporanea tanto quella iperrealista iperrealista tanto quella stilizzata che tende all’iconismo. Il racconto leggendario suggerisce un tratto grafico autonomo ...

Leggi Articolo »

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi