Home / CULTURA / Trentino Jazz Festival 2017, Maurizio Di Fulvio Trio e JEMM Music Project

Trentino Jazz Festival 2017, Maurizio Di Fulvio Trio e JEMM Music Project

di Gaiaitalia.com, twitter@gaiaitaliacom

 

 

 

Tre giorni di grande musica per due tra le sezioni più interessanti del ricco calendario del TrentinoInJazz 2017: 11 e 12 agosto Maurizio Di Fulvio per GiudiJazz, rassegna che si svolge interamente nel territorio delle Valli Giudicarie organizzata dall’Associazione Ars Modi, 13 agosto JEMM Music Project per Panorama Music in Val di Fassa.

Venerdì 11 agosto a Pinzolo e sabato 12 a Comano Terme arriva l’atteso trio guidato da Maurizio Di Fulvio. Abruzzese, dopo il diploma in chitarra classica si è formato artisticamente con musicisti come Abel Carlevaro, John Scofield e Pat Metheny, ha ottenuto primi premi e vari riconoscimenti in concorsi internazionali. Suona costantemente in Europa e in America, anche a fianco dei più grandi chitarristi e musicisti contemporanei, in qualità di solista e con formazioni varie. Molti dei suoi concerti sono stati trasmessi da emittenti televisive e radiofoniche di diversi paesi del mondo, numerose sono state le attenzioni di importanti compositori italiani tra cui Bussotti, Berio e Sciarrino, che spesso gli hanno affidato la revisione, l’adattamento e l’interpretazione delle loro opere. La critica specializzata lo considera uno dei chitarristi più interessanti ed innovativi dell’attuale panorama musicale. Nei due concerti per Ars Modi si presenta con Ivano Sabatini al contrabbasso e Davide Marcone alla batteria.



Di tutt’altro stampo la proposta del quartetto Jemm Music Project, atteso in alta quota domenica 13 agosto al Passo San Pellegrino del Col Margherita. Fondati nel 2013 a Bolzano, Max Castlunger (percussioni, flauti), Alex Trebo (tastiere), Jack Alemanno (percussioni), Mark Pooles(basso) e Matteo Cuzzolin (sassofono tenore) sono i protagonisti di una ricerca musicale che utilizza come tamburi dei tronchi alpini scavatiricoperti di una membrana di legno, lamelle di legno per ottenere melodie lontane e una batteria privata delle pelli tradizionali e munita di superfici totalmente in legno, insieme a strumenti “esotici” come lo Steel Pan caraibico o lo Hang svizzero. Concerto a ingresso gratuito, il biglietto per la funivia del Col Margherita a carico dei partecipanti. In caso di maltempo il concerto si terrà alle 15.00 presso l’Hotel Arnika a Passo San Pellegrino.

Prossimo appuntamento TIJ 2017: Martina Iori, Marco Mattia e Stefano Merighi, Pozza di Fassa, giovedì 17 agosto.





(9 agosto 2017)

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

Facebook Comments

Comments

comments

gaiaitalia.com

Lascia un Commento

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi