Home / COLTACOPERTINA / “Più Veloce dell’Ombra” il nuovo romanzo di Federica Tuzi

“Più Veloce dell’Ombra” il nuovo romanzo di Federica Tuzi

di Redazione #cultura twitter@gaiaitaliacom #romanzi

 

 

“Eccoli lì i miei genitori: Magnum P.I. e la Charlie’s Angel, sorridenti e in posa come se avessero dovuto farsi fotografare per la copertina di Tv Sorrisi e Canzoni.

Sfoggiavano sessantaquattro denti bianchi, due spruzzate di stelline dentro agli occhi e quella loro aria da: facciamo finta che non è successo niente.”

 

Anni Ottanta: il regno dei paninari, delle griffe, delle diete affamanti e dell’aerobica di Jane Fonda. In un villaggio residenziale della periferia bene di Torino vive Alessandra, figlia grassottella di una coppia di bellissimi, piena di tic e senza un amico, mangiatrice compulsiva perennemente a dieta. Fra l’ippodromo e la stazione di Porta Nuova, un centro sportivo e un ristorante per cerimonie Ale si aggira sempre alla ricerca, prima di tutto di cibo e poi di un flipper con cui sbaragliare la solitudine e di un grande amore che ha molti visi ma ogni volta lo stesso nome: Elena. Ad aspettarla a casa, con un velo di preoccupazione, i suoi genitori che sono due supereroi delle serie tv: il padre è come Magnum PI, bello e scanzonato, o almeno lo era, la madre è una Charlie’s Angel che si affanna nel tentativo di risolvere il rebus della vita perfetta, ossessionata dal fitness e guru della Weight Watchers. E poi c’è la nonna, che ha pronto un cambio nell’armadio per quando finirà all’ospedale, e un nonno che non ha mai conosciuto e che Ale cerca in tutti i vecchi che incontra. Alla fine arriva Frida, un cucciolo di cane, indipendente e ribelle come lei, che a poco a poco le insegna cos’è un legame.Irriverente, scorretto, esilarante, un romanzo di non formazione che ha il mordente dei libri di avventura.

Federica Tuzi (Flint Michigan USA, 1973) è cantante e scrittrice, ha scritto radio documentari, per Fox cult la serie tv Santiago. Anche le lesbiche sono pellegrine. Il suo primo romanzo Non ci lasceremo mai, uscito nel 2010, ha vinto il premio John Fante come miglior opera prima. Dal 2015 ha fondato, insieme alla musicista Merel Van Dijk, il duo teatral-musicale Le NoChoice, per cui attualmente scrive i testi proponendoli in scena in giro per l’Italia.

 




(20 marzo 2018)

©gaiaitalia.com 2018 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

Facebook Comments

Comments

comments

gaiaitalia.com

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi