Art Rights e AmaZix supportano per la prima volta l’artista Mahmood

0
337

di Redazione, #Arte

Art Rights e AmaZix supportano per la prima volta l’artista Mahmood, con la creazione di una collezione esclusiva di opere digitali NFT ispirate ai personaggi di “Ghettolimpo”, il suo nuovo album.

L’operazione ha visto il coinvolgimento di un pool di professionisti a supporto dell’innovazione e della creatività di Mahmood. L’artista ha infatti collaborato con due aziende dall’esperienza pluriennale nel settore NFT, la cui consulenza ha permesso la creazione delle opere digitali: AmaZix, marketing e legal agency del mondo Blockchain con sede a Hong Kong e un team decentralizzato di +80 esperti di marketing, legal e pluripremiati creativi con cui gestisce gli aspetti strategici e di implementazione per oltre 250 progetti a livello globale, in collaborazione con Studio Simbula per la parte legal; Art Rightsstartup italiana dell’arte nata per la gestione e certificazione delle opere fisiche e digitali con tecnologia Blockchain sin dal 2016 a supporto di Artisti, Collezionisti e Professionisti che, insieme al suo founder Andrea Concas, oggi hanno creato la più grande community Art Tech italiana.

Mahmood, da sempre attento alle novità e desideroso di esplorare nuove vie per esprimere la sua creatività, è uno dei primi artisti italiani a sperimentare questa nuova forma d’arte.

La tecnologia Blockchain permette di certificare l’unicità di un’opera digitale come NFT (acronimo di Non Fungible Token), ed è la nuova frontiera del collezionismo d’arte. A partire da oggi infatti sono disponibili gli NFT ispirati ai personaggi di “Ghettolimpo, una collezione esclusiva di opere digitali: video animazioni che raffigurano sei degli avatar ideati dal cantante e corrispondono ognuno a un diverso immaginario (Inuyasha, Rapide, Dorado, Klan, Kobra, e Zero), oltre che il logo dell’album e la cover teaser.

“Ghettolimpo” rappresenta un immaginario fatto di due anime dalle molte sfumature che si ritrovano e intersecano nei testi dell’album, un disco autentico che prende ispirazione da influenze e riferimenti di vita trasformati in una dimensione artistica e sonora dalle molteplici contaminazioni. Anticipato dal singolo “Inuyasha” (disco di platino), e da “Klan” e “Zero”, brano che fa parte della colonna sonora dell’omonima serie originale Netflix di cui ha curato anche un episodio come music supervisor, l’intero disco è frutto della continua ricerca e sperimentazione musicale di Mahmood.

“Da sempre sono interessato ai mondi digitali – racconta Mahmood, autore e cantante stimato nella scena italiana e internazionale – e mi ha incuriosito provare a sperimentare con gli NFT: così nascono le animazioni speciali per i miei personaggi del disco che prendono una nuova forma artistica e creativa”.

Con questo nuovo progetto Art Rights continua a innovare, supportando il mondo della creatività e proseguendo le sue collaborazioni con grandi realtà italiane e internazionali. Il progetto NFT Mahmood, seguito da Art Rights e AmaZix, è stato coadiuvato dallo Studio Legale Simbula e supportato dallo studio di commercialisti di Stefano Capaccioli, che da anni collaborano attivamente nella realizzazione di progetti innovativi.

Lo Studio Legale Simbula si è occupato di tutti gli aspetti connessi alle nuove tecnologie, blockchain e NFT, nonché in relazione alle criticità sottese alla tutela dei diritti del consumatore ed ai rapporti tra i differenti player coinvolti e alle tematiche di diritto d’autore dell’artista.

 

(30 giugno 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata