Home / ARTEMOSTRE&ALTRO / Rendez Vous 2016: Des nouvelles de la planète Mars: quando la commedia si fa intima

Rendez Vous 2016: Des nouvelles de la planète Mars: quando la commedia si fa intima

de nouvelles
di Alessandro Paesano twitter@Ale_Paesano

Des nouvelles de la planète Mars (Francia/Belgio, 2016) di Dominik Moll racconta, secondo i canoni della commedia leggera, ma intima e molto personale, il percorso di cambiamento di Philippe Mars (il titolo del film gioca con la polisemia della parola Mars –Marte-, che è sia il pianeta ma anche il cognome del protagonista) ingegnere informativo divorziato, padre di un figlio e una figlia, che continua a essere ostinatamente calmo e propositivo in una società dove il rispetto e la ragionevolezza non sono più di casa.
Utilizzando il classico elemento da commedia del personaggio destabilizzante che cambia completamente vita e abitudini del protagonista, il film, grazie allo sguardo di Dominik Moll, non si limita a divertire il pubblico mostrando le situazioni assurde in cui Philippe viene a trovarsi quando ospita in casa Jérôme, un  collega di lavoro andato fuori di testa (gli ha reciso di netto un orecchio) fuggito dal manicomio dove è stato ricoverato, ma ne approfitta anche per dipingere una umanità isolata, egotista e sola.

Dalla sorella artista di quadri sinistri (e che gli lascia il cane prima di un viaggio all’estero nonostante il suo rifiuto) alla figlia e al figlio in età scolastica alle prese con le cotte e il sesso, Philippe riceve le visite dei genitori morti che cercano di sostenerlo e spronarlo alla felicità, senza perdere mai l’aplomb che lo caratterizza. L’Unico momento di libertà che si concede è quando dorme e sogna di vagare nello spazio dentro una tuta di astronauta.

Almeno finora…DES NOUVELLES DE LA PLANETE MARS PHOTO5

Un film originale, d’autore, che non dispiace al grande pubblico ma sa anche farsi occasione di letture meno di superficie, al quale auguriamo il successo che merita anche in Italia (uscirà il 5 maggio per la Good Films).
Nel cast, oltre a François Damién – fin troppo perfetto nell’interpretare l’apatico Philippe -, lo splendido ottantenne Philippe Laudenbach stella gloriosa del cinema francese (da Truffaut a Resnais) nel ruolo geniale di un vicino di casa in fissa con Giscard d’Estaing.

 

 

(11 aprile 2016)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2016 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Facebook Comments

Comments

comments

gaiaitalia.com

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi