TrentinoInJazz 2017 presenta “Embryo”

0
224

di Gaiaitalia.com

 

 

 

Appuntamento tra i più attesi dell’edizione 2017 del TrentinoInJazz: giovedì 1 giugno al Circolino di Trento arrivano gli Embryo! Quando si parla di kraut rock, accanto ai vari – e diversissimi l’uno dall’altro – Tangerine Dream, Can, Ash Ra Tempel e Guru Guru non si possono non menzionare gli Embryo. Una formazione a dir poco leggendaria, di una longevità e mutevolezza eccezionali, se pensiamo che il gruppo nacque nel 1969 e prosegue ancora, instancabile e mai domo, in questo lunghissimo percorso all’insegna della congiunzione tra Oriente e Occidente.

Collettivo fondato nel 1969 a Monaco da Christian Burchard e Edgar Hofman, gli Embryo hanno attraversato gli ultimi quarant’anni di musica innestando progressivamente sul loro jazz-rock culture lontane, umori diversi, visioni e prospettive non eurocentriche. Tra collaborazioni con giganti quali Mal Waldron e Charlie Mariano, connessioni etniche in tempi in cui non era ancora usato il termine “world music”, Burchard e i suoi hanno lavorato sempre su una musicalità di confine e frontiera, aperta all’altro da sè e disponibile alla confluenza di linguaggi diversi. Mediterraneo, Africa, medio e lontano Oriente, jazz, rock ed elettronica: questi gli ingredienti di una formula che perdura grazie al lavoro di Marja Burchard, figlia di Christian, che porta avanti questa idea di viaggio nelle culture musicali del mondo.

Un appuntamento importante per il TrentinoInJazz 2017, che svelerà il proprio programma giorno dopo giorno, fino alla fine dell’autunno, come di consueto accade per la rassegna trentina. Il concerto degli Embryo è inserito nel calendario TrentinoInJazzClub 2017.

 

 

 

(1 giugno 2017)




 

 

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata