Oscar 2020, trionfa la Corea del Sud con “Parasite” e finalmente l’Oscar va anche a Brad Pitt

36

di Ghita Gradita #Cinema twitter@gaiaitaliacom #Oscar2020

 

E’ la prima volta della Corea del Sud che si porta a casa quattro statuette tra cui miglior regia e miglior film per il film Parasite. E’ la prima volta per un film straniero. Tre statuette sono andate a 1917 e due a Le Mans 66 e C’era una volta a…Hollywood.

Nelle previsioni le statuette ai migliori attrici e attori protagonisti e non. Vincono Renee Zellweger, Joaquin Phoenix, Laura Dern e Brad Pitt. Ovazione per l’eterna Jane Fonda.

E poi, di seguito, le ventiquattro statuette assegnate nella notte degli Oscar.

 

Miglior film
Parasite (Corea del Sud)

Miglior Regia
Bong Joon Ho, Parasite

Attrice protagonista
Renee Zellweger, Judy

Attore protagonista
Joaquin Phoenix, Joker

Attrice non protagonista
Laura Dern, Storia di un matrimonio

Attore non protagonista
Brad Pitt, C’era una volta… a Hollywood

Film d’animazione
Toy Story 4

Corto animato
Hair Love 

Sceneggiatura originale
Parasite

Sceneggiatura non originale
Jojo Rabbit

Cortometraggio
The Neighbor’s Window

Scenografia
C’era una volta… a Hollywood 

Costumi
Piccole donne

Documentario
Made in USA – Una fabbrica in Ohio

Cortometraggio documentario
Learning to Skateboard in a Warzone (If You’re a Girl)

Montaggio sonoro
Le Mans 66 – La grande sfida

Sonoro
1917 

Fotografia

1917 

Montaggio
Le Mans 66 – La grande sfida

Effetti speciali
1917

Trucco e acconciature
Bombshell

Film internazionale
Parasite (Corea del Sud)

Colonna sonora
Joker

Canzone originale
“(I’m Gonna) Love Me Again”, Rocketman

 

(10 febbraio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata