Nel 2016 escono le “riscritture” di Shakespeare per i lettori del XXI secolo

60

William Shakespearedi Anna Paola Locchi

Grande scrittori di lingua inglese del XXI secolo riscriveranno le opere di William Shakespeare per renderle più attrattive per i nuovi lettori del XXI secolo.

E’ l’ambizioso (e discutibile) progetto internazionale “Hogarth Shakespeare”, promosso dal gruppo editoriale Penguin Random House, che nel corso del 2016 lancerà una nuova versione dell’opera omnia del grande William Shakespeare in coincidenza con i 400 anni della sua morte.

Tra gli autori contemporanei che riscriveranno le opere troviamo il norvegese Jo Nesbo, la canadese Margaret Atwood, gli inglesi Howard Jacobson e Jeanette Winterson, e la statunitense Anne Tyler. Altri nomi saranno resi noti nei prossimi mesi.

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2014
diritti riservati
riproduzione vietata

[useful_banner_manager banners=19 count=1]