Su Sky “1992”, seconda settimana: siam già stanchi

Altra Cultura

Condividi

1992 Stefano Accordidi E.T.  twitter@iiiiiTiiiii

Abbiamo visto la seconda serata della serie Sky “1992”, andata in onda anche il 31 marzo scorso negli abituali due episodi, su Sky. La fiction sembra già stanca: pochi i colpi di scena, una superficialità di scrittura che non approfondisce gli aspetti che pretende di approfondire, Stefano Accorsi che non cambia espressione nemmeno a prenderlo a sberle, una certa pruderíe nel sottolineare gli aspetti sessuali della corruzione (la figliola del protagonista che masturba in classe un compagno ed il padre che esce a testa alta dalla scuola dopo essersi trombato la maestra della figlia, che lo aveva chiamato per farlo parlare con la preside, insomma il pisello come onnipotenza) ed una serie di ricatti su altri ricatti che funzionano dal punto di vista dell’accendere la curiosità dello spettatore, ma sono drammaturgicamente, drammaticamente irrisolti.

Siccome ci piace farci del male, seguiremo anche le prossime puntate, perché ormai dobbiamo tenervi al corrente qualora non siate clienti Sky o non ve ne freghi nulla di vederla. E anche perché ci piace l’idea di vedere come va a finire questa serie che tanto prometteva dopo le prima due puntate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(1 marzo 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2015 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 

Pubblicità