Home / ARTEMOSTRE&ALTRO / Ultimo giorno di Festa del Cinema di Roma: “Experimenter”, una vera perla

Ultimo giorno di Festa del Cinema di Roma: “Experimenter”, una vera perla

indexdi Alessandro Paesano    twitter@Ale_Paesano

 

 

 

Stanley Milgram professore di relazioni sociali (un insieme di psicologia, sociologia,e antropologia, come spiega alla donna che diventerà sua moglie)  si è imposto al mondo accademico e non solo per una serie di test che ha condotto dal 1962 al 1964 atti a indagare l’attitudine delle persone all’obbedienza in contesti autorevoli (e non autoritari).

I risultati sorpresero tutto il mondo accademico, Milgram compreso, visto che oltre il 65% delle persone cui era stato sottoposto il test avevano liberamente scelto di infliggere una scossa elettrica  a un’altra persona, creduta partner del test (in realtà un aiutante di Milgram) solo perché gli veniva chiesto nel contesto di un test da un uomo in camice da dottore.

Il film ci mostra la minuziosità con cui Milgram cambiò i dettagli per verificare se la scelta fosse sempre libera e non indotta da qualche variante non presa in considerazione, ci mostra gli altri esperimenti, le sue lezioni, le ostilità del mondo accademico, il successo del libro (pubblicato 10 anni dopo) le ricerche successive e lo fa anche facendo parlare Milgram direttamente al pubblico, guardando in mdp.
Non manca qualche lacerto di vita privata (compresa la fortuna mediatica del libro che divenne anche una fiction tv con William Shatner nel ruolo di Milgrim) compresa la morte avvenuta per un infarto (il quarto) e molta burocrazia ospedaliera…

Un film che pure presentandosi apertamente come una fiction è molto più documentario dei film millantatori che a questa Festa del cinema hanno preteso di presentarsi come tali, interpretato magistralmente da  Peter Sarsgaard e Winona Ryder, da vedere per capire quanto la nostra società non sappia trovare una risposta negativa all’autorità e di come l’individuo capitoli di fronte a quella autorità pubblicamente riconosciuta su cui si basa la nostra democrazia.

L’unico collegamento che nel film non viene fatto (non sappiamo se Milgram nel suo libro lo fa)  è l’origine di questa subalternità all’autorità che deriva dalle religioni monoteiste.

A Milgram che era ebreo non poteva essere sfuggito…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(24 ottobre 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2015 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Facebook Comments

Comments

comments

gaiaitalia.com

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi