Home / ARTEMOSTRE&ALTRO / Visioni Sociali, grandi emozioni per il primo matinée di Visioni Corte Film Festival 2015

Visioni Sociali, grandi emozioni per il primo matinée di Visioni Corte Film Festival 2015

Visioni Corte 2015 - 06 Visioni Socialidi Gaiaitalia.com

 

 

 

 

 

Si sono vissute grandi emozioni questa mattina (8 ottobre, ndr) nell’aula magna del Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti” di Marina di Minturno in occasione di “Visioni Sociali”, il matinée speciale nell’ambito di Visioni Corte Film Festival, la rassegna internazionale del cortometraggio indipendente di Minturno (LT).

Un incontro, organizzato in collaborazione con la Fondazione Angelo Vassallo e il dott. Erminio Di Nora, da sempre sensibile a tali tematiche, al quale hanno preso parte le comunità sociali e terapeutiche del territorio, ma anche i cittadini per avvicinarsi a problematiche che spesso vengono stigmatizzate e risvegliano nelle persone atteggiamenti negativi e di rifiuto senza che ci sia una conoscenza reale del problema. Ospite d’eccezione Dario Vassallo, venuto appositamente da Roma per salutare i presenti.

Sono stati proiettati tre corti fuori concorso. Era presente il regista Daniele Bonarini, da Arezzo, che ha presentato “Come se”, storia ironica di una normale giornata di “sopravvivenza” tra le difficoltà a cui non si fa caso e le barriere architettoniche nella vita di tutti i giorni di una ragazza disabile che non si arrende davanti a nulla.

E’ seguita la proiezione de “La sedia di cartone”, di Marco Zuin. Un piccolo documentario ambientato in Kenya, che racconta la storia di Jeoffrey, un bimbo africano di 18 mesi che non si può muovere automaticamente e ha bisogno di un’attrezzatura per gestire la sua disabilità. Come può essere garantita in un paese rurale del Kenya, dove mancano i servizi di base? La sedia di cartone risponde a questa domanda: per Joeffrey, così come per altri bambini, vengono costruiti degli ausili impiegando materiali poveri come il cartone riciclato.

Altro bel momento quello vissuto con gli ospiti della Comunità Insieme di Santi Cosma e Damiano, che hanno realizzato il cortometraggio “Il contagio”. Il film è stato introdotto dal regista Peter Ercolano ed Erminia Anelli, entrambi responsabili della struttura, che hanno raccontato anche alcuni aneddoti sulla lavorazione del corto. In un mondo in cui nessuno sorride più l’unica persona ancora capace di farlo è un ragazzo che vive immerso nella natura, lontano da tutto e da tutti. Sarà lui, una volta tornato alla “civiltà”, ad innescare il contagio verso chiunque lo circondi, e la vita tornerà ad avere tutti i colori.

Toccante anche l’intervento di Erminio Di Nora, che ha chiamato al microfono Mary, una rifugiata politica dell’Uganda, accolta dalla comunità de “L’Aquilone”, raccontando la sua storia di sofferenza. Di Nora ha contribuito alla costruzione di un ospedale in Uganda, nel quale la stessa Mary è stata ospitata ed il loro incontro, del tutto casuale, ha scaturito una forte emozione tra tutti i presenti.

Al termine tutte le opere sono state premiate da Dario Vassallo con un targa in vetro a ricordo della mattinata di Visioni Sociali 2015.

La programmazione di Visioni Corte Film Festival prosegue anche stasera, sempre al Castello Baronale di Minturno, con altri 13 film in gara, fino al 10 ottobre quando avverrà la premiazione dei vincitori delle 5 categorie e delle 5 menzioni speciali, con ospite d’onore l’attrice partenopea Nunzia Schiano.

Domani mattina, ore 11.30 presso il Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti” di Minturno, seguirà “Visioni Pasoliniane”, matinée dedicato alla figura di Pier Paolo Pasolini, nel quarantennale della sua morte. Interverranno l’Avv. Stefano Maccioni, legale della famiglia Pasolini che ha fatto riaprire il caso sulla morte dell’autore, e la criminologa Immacolata Giuliani che parlerà dei “cold case” italiani. L’incontro, moderato dalla giornalista Angela Nicoletti, sarà aperto dai saluti del dirigente scolastico Amato Polidoro e del Commissario Prefettizio del Comune di Minturno Bruno Strati e introdotto dal direttore artistico di Visioni Corte Film Festival Gisella Calabrese e dal giornalista Giuseppe Mallozzi, presidente dell’Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse”. Sarà proiettato anche il mediometraggio “La Ricotta” interpretato da Orson Welles. La mattinata rientra nelle iniziative promosse a livello nazionale dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che ha concesso il logo ufficiale a Visioni Corte Film Festival.

Infine, sabato mattina, 10 ottobre, si terranno le “Visioni Archeologiche” per visitare l’affascinante area dell’antica Minturnae, con la collaborazione dell’Associazione Culturale Lestrigonia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(8 ottobre 2015)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2015 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

Facebook Comments

Comments

comments

gaiaitalia.com

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi