Home / CULTURA / ARTE & MOSTRE, EVENTI / Kandinskyi a Milano

Kandinskyi a Milano

Kandinsky Milano 00di Anna Flavia Locchi

Fino al 27 aprile 2014 le sale di Palazzo Reale a Milano raccontano il viaggio artistico e spirituale di uno dei pionieri dell’arte astratta: Vassily Kandinsky in una mostra promossa e prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, Palazzo Reale, il Centre Pompidou di Parigi, 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE e Arthemisia Group e curata da Angela Lampe – storica dell’arte nonché curatrice e conservatrice del Centre Pompidou di Parigi – e in collaborazione per l’Italia con Ada Masoero,  per una grande retrospettiva monografica che presenta oltre 80 opere fondamentali dell’arte di Kandinsky, esposte in rigoroso ordine cronologico.

“Per tutti Kandinsky è il creatore dell’astrattismo e molto popolari sono le immagini dei suoi quadri, ma non tutti conoscono la strada che questo artista ha percorso per creare una nuova poetica – ha commentato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. Il suo cammino di artista giunge attraverso il tempo, i viaggi, la guerre a un’arte capace di vibrare grazie ai colori, alla loro forza, alle loro variazioni e relazioni. Un’articolazione armonica che richiama quella della musica, che Kandinsky conosceva bene e che apprezzava molto, soprattutto quella degli autori a lui contemporanei: i quadri della sua maturità sono infatti un rimando continuo di luce e di suoni, muti ma vivi, interrotti da segni grafici che sembrano pause e note sul pentagramma”.

Il visitatore percorrerà le sezioni della mostra organizzata secondo i periodi principali della vita di  Kandinsky, dagli esordi in Germania agli anni in Russia e in Francia poi.

Il percorso espositivo comincia “immergendo” il visitatore in un ambiente che avrà “il potere di trasportarlo fuori dallo spazio e dal tempo”: una sala con pitture parietali. Ricreata nel 1977 dal pittore restauratore Jean Vidal, queste pitture sono state realizzate copiando fedelmente le cinque tempere originali eseguite da Kandinsky per decorare un salone ottagonale della Juryfreie Kunstausstellung, una mostra senza giuria che si svolse annualmente a Berlino tra il 1911 e il 1930. Questi cinque pannelli a tempera erano entrati nella collezione del Pompidou in seguito alla donazione della vedova Nina nel 1976 al museo stesso.

Organizzata secondo un criterio cronologico, la mostra presenta poi quattro sezioni che si sviluppano lungo otto sale e che affronteranno i periodi trascorsi da Kandinsky a Monaco (1896 – 1914), in Russia (1914-1921), gli anni del Bauhaus (1921-1933) e l’amicizia con Paul Klee e gli anni parigini che vanno dal 1933 al 1944.

Una mostra imperdibile.

 

VASSILY KANDINSKI
La collezione del Centre Pompidou
Palazzo Reale, Milano 
fino al 27 aprile 2014
Orari:
Lun 14.30 – 19.30
Mar, Mer, Ven, Dom 9.30 – 19.30
Gio, Sab 9.30 – 22.30
Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura.
Per prenotazioni e informazioni: +39 02 54916
http://www.kandinskymilano.it
#kandinskymilano
 
[useful_banner_manager banners=19 count=1]
©gaiaitalia.com 2013
diritti riservati
riproduzione vietata
[useful_banner_manager banners=7 count=1]

 

 

Facebook Comments

Comments

comments

gaiaitalia.com

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi