Drag in Talent, il programma che mancava con Platinette, la conduttrice che mancava

34

Platinettedi Ghita Gradita

Lo hanno presentato a Lucignolo con la simpatica [sic] Platinette a fare la solita filosofia della sguattera sul primo talent show per Drag Queen tutto italiano, “Drag in Talent”. E via con le polemiche, ché tutto fa brodo.

La produzione del programma e l’Associazione Culturale Italiana Drag Queen Affini e Sostenitori hanno già iniziato a scannarsi, dato che a quest’ultima non è piaciuta la presentazione del programma fatta da Platinette all’interno della trasmissione Lucignolo durante un’intervista rilasciata ad Enrico Ruggeri.

La Drag Queen son furiose perché secondo loro la presentazione non ha rispecchiato il “principio su cui si fonda l’arte, il bagaglio culturale ed artistico delle Drag Queen e soprattutto il trascorso degli artisti chiamati a concorrere al talent”.

Per parlare del bagaglio culturale di cui le Drag Queen dovrebbero essere portatrici si dovrebbe risalire a Shakespeare, ma non pretendiamo di spingerci tanto in lá.

Crediamo solo che definire talent un programma così sia definire drag queen Platinette, entrambi le cose sono un’offesa all’intelligenza.

 

 

 

 

©gaiaitalia.com 2014
diritti riservati
riproduzione vietata

[useful_banner_manager banners=14 count=1]