Home / CULTURA / Milano, al via a Palazzo Reale ciclo di concerti dedicati alla musica USA del ‘900, fino al 2 dicembre

Milano, al via a Palazzo Reale ciclo di concerti dedicati alla musica USA del ‘900, fino al 2 dicembre

John-Cagedi Ghita Gradita

Da sabato 9 novembre e fino al 2 dicembre, nella cornice della Sala Otto Colonne a Palazzo Reale, Milano presenta un ciclo di quattro concerti dedicati alla musica e ai grandi compositori americani del Novecento. Quattro appuntamenti ad ingresso libero, inseriti all’interno del palinsesto dell’Autunno Americano, che porteranno in città i suoni e le atmosfere della musica d’oltreoceano.

Si parte il 9 novembre alle ore 20.30 con il primo dei quattro concerti, “John Cage 1940- 1950”. Un dialogo intessuto dal compositore con gli artisti raccolti attorno a Jackson Pollock nella New York di quegli anni, eseguito da Divertimento Ensemble, con il seguente programma:

-Bacchanale, per pianoforte preparato (1940)
– Living room music, per quattro esecutori (1940)
– Suite for toy piano (1948)
– Six Melodies for Violin and Piano, per violino e pianoforte (1950)
– Amores, per tre percussioni e pianoforte preparato (1943)
– Credo in Us, per 3 percussioni, pianoforte ed elettronica (1942)

Il secondo appuntamento è per domenica 17 novembre, sempre alle ore 20.30. con “New York Telephone Book”, dal titolo di un brano di Michael Torke, il programma è un elenco telefonico dei più rappresentativi compositori contemporanei della Grande Mela. Sentieri Selvaggi esegue il seguente programma:

– Steve Reich, Clapping Music
– Michael Gordon, acdc
– Annie Gosfield, Cranks and Cactus Needles
– Philip Glass, Façades
– John Cage, Story da “Living Room Music”
– David Lang, Sweet Air;
– Michael Torke, The Telephone Book

Sabato 30 novembre, alle ore 20.30, è la volta di “Trascending Nature”, con il pianista Emanuele Arciuli, che percorrerà le strade del pensiero compositivo americano attraverso i grandi affreschi musicali di autori come Rzewski e Adams. In programma :
– Kyle Gann, Earth Preserving Chant (prima esecuzione europea)
– Frederic Rzewski, Winnsboro Cotton Mill Blues
– George Crumb, Eine Kleine Mitternachtmusik – Rumination on Thelonious Monk
– John Adams, Phrygian Gate

Lunedì 2 dicembre, alle ore 18.00 , andrà in scena il Quartetto d’Archi di Torino esegue il “Quartetto II di Morton Feldman”,  che avvolgerà gli ascoltatori con l’ipnotico flusso della musica e le continue variazioni di tempo, da 1/8 a 11/4. Il Quartetto di Torino è l’unico in Italia ad avere il brano in repertorio, e lo ha già eseguito a Bolzano nel 2009 e in Olanda nel 2010.Per ulteriori informazioni consultare il sito www.autunnoamericano.it

 

 

[useful_banner_manager banners=12 count=1]
©gaiaitalia.com 2013
tutti i diritti riservati
riproduzione vietata
[useful_banner_manager banners=16 count=1]

 

 

 

 

Facebook Comments

Comments

comments

gaiaitalia.com

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne clicca su "leggi di più". Questo sito utilizza cookies di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi